Salgono i prestiti (e i tassi) alle famiglie

Salgono i prestiti alle famiglie e crescono anche i tassi d’interesse, mentre scendono i volumi dei prestiti alle imprese. Secondo i dati di Bankitalia, in aprile i prestiti al settore privato, corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, sono cresciuti dello 0,8 per cento su base annua (0,9 per cento in marzo).

I prestiti alle famiglie sono cresciuti del 2,6 per cento (2,5% nel mese precedente), mentre quelli alle società non finanziarie sono diminuiti dello 0,6 per cento (come nel mese precedente). Secondo quanto risulta dal Rapporto banca e moneta della Banca d’Italia, i depositi del settore privato sono cresciuti del 3,4 per cento su base annua (3,3% nel mese precedente); la raccolta obbligazionaria è diminuita del 7,9 per cento (-8,7% nel mese precedente). Le sofferenze sono diminuite del 37,6% su base annua (-37,7% in marzo), per effetto di alcune operazioni di cartolarizzazione.

I tassi di interesse sui prestiti erogati nel mese alle famiglie per l’acquisto di abitazioni, comprensivi delle spese accessorie, sono stati pari al 2,26 per cento (2,17% in marzo); quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo all’8,06 per cento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Giornale