NON E’ CARNE SE E’ VEGETALE

Se è fatta con proteine vegetali non può essere definita “carne”. Almeno in Francia dove il Parlamento ha approvato una legge in tale senso.
Come spiega Italian Food Today, una nuova norma del parlamento d’Oltralpe regola la denominazione dei prodotti alimentari a base vegetale, vietando di definirli “carne” o con denominazioni simili ad altri prodotti notoriamente a base di carne come steack, saucisse, escalope ecc.

Il mercato dei prodotti vegetali simili a quelli di carene vale nel mondo circa 4,5 miliardi di dollari e appare in crescita.

In Italia però queste “finte carni” non sembrano esser molto gradite dai consumatori, escludendo quelli dichiaratamente vegani.
Per esempio i dati del rapporto annuale Coop dello scorso settembre, evidenziano un crollo nei consumi di tutti i sostitutivi vegetali della carne, ossia quei prodotti che evocano in etichetta prodotti carnei, come wurstel vegetali (-40,9%), seitan (-8,6%), piatti pronti con burger e crocchette vegetali (-7,6%) e piatti di polpette vegetali (-5,8%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Giornale