Aumentano i prezzi dei quotidiani: tra 1,60 e 1,70 euro

Aumenti in vista anche per i quotidiani. Da domani la Repubblica costerà 20 centesimi in più passando da 1,50 a 1,70 euro. Inoltre il numero del venerdì passerà a 2,50 e quello della sabato e della domenica e 3 euro.

Ma ben prima di Repubblica era stato rivisto il costo del QN – Quotidiano nazionale, che poi significa Il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno I giornali del presidente della FIEG (la federazione degli editori) Andrea Riffeser già da un anno costano 1,60.

Molti altri quotidiani, poi, avevano alzato i prezzi in giornate particolari legate alla presenza di inserti.

Scelte obbligate dal continuo aumentare dei costi e dal calo delle vendite e degli introiti pubblicitari.

Nell’editoria quotidiana e periodica, i ricavi registrati dalle principali imprese nel 2020 sono stati pari a 3,28 miliardi di euro, in flessione del 14,6% rispetto al 2019. Al netto dell’attività estera svolta da alcuni editori, nel 2020, il fatturato del mercato italiano si è ridotto del 12,9% rispetto all’anno precedente. In dettaglio, i ricavi editoriali sono scesi del 10,4%, mentre quelli pubblicitari del 17,3%, avverte l’Agecom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Giornale