In Cina torna la paura del Covid: lockdown per 17 milioni di abitanti

Shenzhen, una delle maggiori città della Cina, hub della tecnologia dove hanno sede giganti come Huawei e Tencent, è da alcuni giorni in lockdown per la ripresa dei casi di Covid.
Il lockdown imposto dopo che sono risultate positive al Covid 66 persone costringerà a restare a casa 17 milioni di abitanti. Solo i supermercati, i mercati agricoli, le farmacie, le strutture mediche e i servizi di consegna espressa saranno autorizzati a rimanere aperti.

Ma il provvedimento rischia di bloccare ulteriormente le catene di approvvigionamento globale già messe a dura prova dalla pandemia. Shenzhen, città confinante con Hong Kong che è il fulcro del settore tecnologico cinese e delle industrie manifatturiere elettroniche, ha uno dei più grandi porti del mondo. Quattro tra le più note aziende cinesi nel settore tech e telecomunicazioni hanno il proprio quartier generale a Shenzhen: Huawei, Tencent – la casa madre di WeChat, ZTE e DJI – azienda leader nella produzione di droni per il mercato consumer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Giornale