Italian Exhibition Group in ripresa dopo la grande crisi del 2020

Lorenzo Cagnoni – Presidente IEG

Nonostante la pandemia che ne ha paralizzato tutte le principali attività IEG – Italian Exhibition Group ha mostrato positivi segnali di ripresa chuidendo l’esercizio 2021 con ricavi operativi di 102,5 milioni di euro, in aumento del 28,4% (pari a 22,7 milioni di euro) rispetto all’esercizio 2020. Soprattutto gli eventi svoltisi nella seconda parte dell’anno hanno consentito alcune positive performances

In uno degli anni più difficili della sua storia, che lo ha costretto a cancellare tuti i principali eventi, IEG a livello di Gruppo ha conseguito un risultato negativo ante imposte di 1 milione di euro in netto miglioramento rispetto ai -16,5 del 2020.

Il Risultato del Periodo del Gruppo riporta una perdita di 0,7 milioni di euro, in miglioramento di 11,8 milioni di euro rispetto all’anno precedente. Il Risultato del Periodo di pertinenza degli azionisti della Capogruppo si attesta su un risultato positivo di 1,6 milioni di euro contro un risultato negativo di -11,3 milioni di euro a fine 2020, in aumento di 13,0 milioni di euro. È importante sottolineare come nel quarto trimestre 2021, il primo di piena operatività, il Gruppo, anche al netto delle partite non ricorrenti come ristori da Covid-19, è tornato ad una redditività operativa pienamente positiva.

La Posizione Finanziaria Netta al 31 dicembre 2021 ammonta a 105,6 milioni di euro, evidenziando una riduzione dell’indebitamento netto di 23,9 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2020. La PFN “monetaria” – che quindi non tiene conto del debito di 26,7 di euro derivante dall’applicazione dell’IFRS 16, degli eventuali debiti finanziari per future put options pari a 5,8 milioni di euro e del mark to market degli strumenti finanziari derivati per 3,6 milioni di euro – si attesta a 69,6 milioni di euro comportando una riduzione dell’indebitamento per 24,2 milioni rispetto alla fine dell’esercizio 2020.

Nel corso dell’esercizio il Gruppo ha continuato a presidiare l’equilibrio finanziario e le proprie capacità di investimento: alla data odierna il Gruppo dispone di scorte di liquidità a cui si aggiungono linee di credito accordate e non utilizzate per un ammontare complessivo non inferiore a 60 milioni di euro.

Il patrimonio netto consolidato al 31 dicembre 2021 ammonta a circa 93,4 milioni di euro in leggero aumento rispetto a quello del 31 dicembre 2020 che era pari a 93,1 milioni di euro.

La forte ripartenza del settore fieristico-congressuale avvenuta nella seconda metà dell’anno ha riguardato diffusamente tutte le linee di business ed è stata positiva per 39,9 milioni di euro (+50,0%), definita effetto “Restart”. Tra tutte, si cita nel 2021 lo svolgimento di eventi top per il Gruppo quali, Vicenzaoro September (settembre) ed Ecomondo (ottobre), con conseguente impatto positivo anche sulla linea dei Servizi Correlati. Positiva di 9,5 milioni (+12,0%) la crescita degli eventi che hanno avuto luogo in entrambi gli esercizi, definito effetto “Organico”. Tale variazione accoglie anche l’ingresso di nuove manifestazioni rispetto al 2020, come Dubai Muscle Show, organizzata dalla controllata HBG Events FZ LLC a Dubai. L’impatto delle partite non ricorrenti è stato denominato effetto “One-off” e ha portato una variazione positiva per 27,5 milioni di euro (+34,4%). Infine, si rileva un effetto “Calendario” di -4,2 milioni di euro (-5,3%), dovuto all’assenza rispetto al 2020 dell’evento triennale ABTech, svoltosi in contemporanea con Sigep nello scenario pre-pandemico.

Per quanto riguarda le diverse aree di business la forte ripartenza del settore fieristico-congressuale avvenuta nella seconda metà dell’anno ha riguardato diffusamente tutte le linee di business ed è stata positiva per 39,9 milioni di euro (+50,0%), definita effetto “Restart”. Tra tutte, si cita nel 2021 lo svolgimento di eventi top per il Gruppo quali, Vicenzaoro September (settembre) ed Ecomondo (ottobre), con conseguente impatto positivo anche sulla linea dei Servizi Correlati. Positiva di 9,5 milioni (+12,0%) la crescita degli eventi che hanno avuto luogo in entrambi gli esercizi, definito effetto “Organico”. Tale variazione accoglie anche l’ingresso di nuove manifestazioni rispetto al 2020, come Dubai Muscle Show, organizzata dalla controllata HBG Events FZ LLC a Dubai. L’impatto delle partite non ricorrenti è stato denominato effetto “One-off” e ha portato una variazione positiva per 27,5 milioni di euro (+34,4%). Infine, si rileva un effetto “Calendario” di -4,2 milioni di euro (-5,3%), dovuto all’assenza rispetto al 2020 dell’evento triennale ABTech, svoltosi in contemporanea con Sigep nello scenario pre-pandemico.

Gli Eventi Congressuali accolgono i risultati derivanti dalla gestione delle strutture del Palacongressi di Rimini e del Vicenza Convention Centre (VICC). Nel 2021 i ricavi ammontano a 6,9 milioni di euro, mostrando un incremento di 4,3 milioni di euro (+171%) rispetto al 2020 pari a 2,5 milioni (a differenza della linea di business degli eventi organizzati, i mesi di gennaio e febbraio non sono particolarmente importanti per le attività congressuali).

I ricavi dell’esercizio 2021 imputabili ai Servizi correlati ammontano a 23,0 milioni, in aumento del 10,2% rispetto a quelli del precedente esercizio. Nella seconda parte dell’anno, il ritorno all’attività ha permesso di conseguire crescita organica per 3,1 milioni (+14,9%) e per 13,1 milioni imputabile all’effetto “Restart” (+62,5%). Quest’ultimo effetto ha sostanzialmente compensato l’effetto dovuto alle cancellazioni causa Covid, che su base annua ha generato una riduzione di ricavi rispetto al 2020 pari a 13,3 milioni (-63,4%).

La Capogruppo Italian Exhibition Group S.p.A. chiude l’esercizio 2021 con ricavi complessivi pari a 72,6 milioni di euro, un EBITDA di 18,0 milioni di euro e un utile di esercizio pari a 1,6 milioni di euro rispetto alla perdita di 12,7 milioni del 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Giornale