Covid: già pensano alla quarta dose

Si stanno preparando le grandi manovre per imporre la quarta dose di vaccino anti Covid. E considerando che i dati dei nuovi contagi non scendono si avanzano ipotesi su quando ripartire con le vaccinazioni di massa.

“I dati pandemici non sono confortanti: se continua così, la quarta dose diventerà uno degli strumenti possibili da utilizzare anche a breve termine. Noi avevamo ipotizzato l’autunno ma, se continua così, probabilmente dovremmo proteggere i nostri anziani e le persone più fragili prima. Credo che il Governo dovrà valutare, insieme con i tecnici, l’opportunità di avviare una campagna vaccinale con la quarta dose”, dice Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo).

Questo perchè “il numero dei contagi da Sars-Cov-2 è salito molto, e anche il numero delle morti non scende rapidamente. Questo preoccupa i medici. Anche molti dei reparti sono pieni. Una pressione sulle strutture non si può negare. Credo, inoltre, che ci sia una sottostima dei casi, perché la possibilità di usare i test fai da te fa saltare il meccanismo del contact tracing e della registrazione dei casi, con il risultato che non abbiamo la misura reale dei contagi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Giornale