L’Ue pensa a riforma del mercato elettrico

Mentre il Ministro del Lavoro Andrea Orlando dice che la tassa sugli extraprofitti delle compagnie energetiche (che finora ha prodotto poco o niente) può salire al 2%, l’Ue pensa a una ristrutturazione del mercato energetico.

“I prezzi alle stelle dell’elettricità stanno ora mettendo a nudo i limiti del nostro attuale modello di mercato, che è stato sviluppato per circostanze diverse. Per questo ora stiamo lavorando a un intervento di emergenza e a una riforma strutturale del mercato elettrico”. Lo ha dichiarato il presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, intervenendo al Forum di Bled.
“Porre fine alla nostra dipendenza dai combustibili fossili russi è il primo passo, il nostro crescente bisogno di altre materie prime non deve creare nuove dipendenze”, ha dichiarato il presidente della Commissione europea, sottolineando: “Dobbiamo diversificare l’offerta e costruire legami con partner affidabili. Sarò in Canada tra due settimane per portare avanti la nostra partnership”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Giornale