Ecomondo alla COP27 di Sharm el-Sheik

Ecomondo, il salone internazionale della green economy di Italian Exhibition Group, sarà partner del “Padiglione del Mediterraneo” alla COP27 che si terrà dal 6 al 18 novembre prossimi a Sharm el-Sheikh.
La presenza di Ecomondo alla Conference of Parties, riunione annuale dei Paesi che hanno ratificato la Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici, intende favorire,, assieme ad altri partner, networking ed eventi di business tra i principali attori del settore, agevolando le negoziazioni sul clima.
L’iniziativa è guidata dall’Unione per il Mediterraneo (Union for the Mediterranean)(UfM) insieme al Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente – Piano d’azione per il Mediterraneo (UNEP-MAP) e alla Fondazione PRIMA, insieme a una coalizione delle principali organizzazioni che si occupano di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici nella regione (vedi elenco più sotto). Con un approccio innovativo, il Padiglione del Mediterraneo si avvarrà del network indipendente di esperti di cambiamenti ambientali e climatici (MedECC) quale consiglio scientifico per le sue attività.

Il padiglione è stato concepito come hub per le attività e le partnership istituzionali, organizzazioni della società civile ed enti del settore privato che catalizzano una transizione sostenibile attraverso un’innovazione collettiva e misurabile. Proprio per questo, le organizzazioni che hanno aderito sono invitate a ospitare attività e partecipare a discussioni e negoziazioni del Padiglione.

Intanto la prossima edizione di Ecomondo, la 25esima, si terrà alla fiera di Rimini dall’8 all’11 novembre prossimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Giornale